Logo del Sunshine Blogger Award

SUNSHINE BLOGGER AWARD 2021: SONO STATA NOMINATA!

Ho accettato con piacere di partecipare al Sunshine Blogger Award 2021, un programma di riconoscimento da blogger per altri blogger.

Sono una grandissima sostenitrice della collaborazione tra blogger e grazie ai diversi social ho avuto l’occasione di conoscere delle persone fantastiche e di creare una community solida in cui ci supportiamo a vicenda.

In particolare ringrazio Valeria di valeinvolo per avermi nominata! Valeria è un’altra ragazza con la “testa tra le nuvole” come me. No, non è distratta come me, ma anche lei passa la maggior parte del suo tempo in mezzo alle nuvole facendo uno dei lavori più belli del mondo: l’assistente di volo!

Il suo blog è nato da poco, ma è già di grandissima fonte di ispirazione per viaggiare. In particolare Valeria ci fa conoscere meglio Barcellona, la città dove ormai vive da anni.

Insomma se non si è ancora capito, sono una sua grande fan e sono sicura che il suo blog andrà sempre più in crescita.

Vediamo quindi di cosa in cosa consiste il Sunshine Blogger Award!

Che cos’è il Sunshine Blogger Award?

Il Sunshine Blogger Award è un riconoscimento virtuale che viene dato da blogger a altri blog o siti web di cui apprezzano particolarmente i contenuti.

Fondamentalmente è uno dei modi che abbiamo per sostenerci a vicenda e consolidare la rete tra blogger che dedicano anima e cuore su un sito web.

Quali sono le regole per partecipare al Sunshine Blogger Award 2021?

Una volta aver accettato la nomination, i passi da seguire sono i seguenti:

  1. Scaricare il logo del concorso e inserirlo nell’articolo
  2. Spiegare in che cosa consiste e le regole da seguire per partecipare al Sunshine Blogger Award 2021
  3. Specificare il nome di chi ti ha nominato e creare un collegamento con il suo blog
  4. Rispondere alle domande che ti sono state poste
  5. Scegliere uno o più blogger da nominare
  6. Porre a tua volta alcune domande ai blogger nominati

Rispondo alle domande di Valeria

1: “Speri che il blog si possa trasformare in un lavoro o lo vedi semplicemente come un hobby?

Inizialmente il mio blog è partito come un hobby e un “diario di viaggio”.

Poi però facendo varie ricerche ho scoperto che c’è chi di questa passione ne ha fatto il suo mestiere. E questo sarebbe il mio grandissimo sogno! Ho iniziato a guadagnare qualcosina con l’affiliazione Booking ma il mio obiettivo è quello di lavorare con il mio blog creando itinerari su richiesta. Spero di riuscirci!

2:“Cosa ti ha spinto ad aprire il tuo blog?”

Quando ho aperto il blog nel 2018 ero super emozionata! Lo scopo principale era fare un po’ di ordine tra i viaggi che ho fatto, riviverli e trascriverli soprattutto per non dimenticarli. Inoltre i miei amici mi chiedono spesso di creare un itinerario per le varie destinazioni e ho pensato che il mio blog potesse essere un “archivio” che le persone potessero consultare per creare il loro viaggio.

3:“Qual è il viaggio che più ti è rimasto nel cuore e perché?”

È veramente difficile rispondere a questa domanda! Ho visto dei paesaggi pazzeschi in Bolivia, in Cile e nell’Isola di Pasqua. Mi sono emozionata tantissimo in Australia e Nuova Zelanda perché le ho sempre viste come mete irraggiungibili da bambina. Ho amato l’Islanda e la Thailandia.

Ma se proprio devo sceglierne uno, credo che il viaggio che più mi è rimasto nel cuore è la nostra Sardegna. Il mare è un paradiso, i panorami mentre guidi lungo le coste sono mozzafiato. Ho fatto delle gite in barca e moto d’acqua che ricorderò per sempre. Inoltre la cucina è divina! E qui ho conosciuto il mio grande amore: il Cannonau!

4:”Preferisci viaggiare sola o in compagnia? Nel primo caso c’è un viaggio in solitaria che ti senti di consigliarmi?”

Preferisco i viaggi in compagnia perché i miei ricordi sono molto legati alle emozioni che ho condiviso con i miei compagni di viaggio. Mi sono però ritrovata anche a fare dei viaggi da sola più che altro come tappe prima o dopo aver raggiunto i miei compagni.

Quindi diciamo che mi piace anche viaggiare da sola perché ho piena libertà di decidere cosa fare e vedere seguendo esclusivamente i miei ritmi ma limitatamente a un paio di giorni. Dopo un po’ credo che mi annoierei.

Il viaggio che però ho fatto in solitaria e in cui non mi sono mai sentita sola è stato l’Islanda. Lì ho incontrato tanti altri viaggiatori da soli che avevano voglia di fare amicizia. Inoltre le persone del luogo sono estremamente cordiali e gentili, al contrario di quanto ti aspetteresti da un posto “freddo”.

Leggo dall’intervista che l’Islanda è un viaggio che sogni di fare per cui mi sento di consigliartelo al massimo!

5:”Quando viaggi ti piace programmare tutto nei minimi dettagli o preferisci improvvisare?”

Sono una maniaca della programmazione, pianificazione e organizzazione. Mi piace organizzare tutto nei minimi dettagli e la parte preparativa del viaggio è una delle fasi che preferisco. Poi però una volta arrivata a destinazione mi lascio anche molto trasportare dal momento. Diciamo che sono una combinazione delle due cose. Parto con un’idea molto precisa del viaggio ma poi mi lascio molto andare. E sono proprio le disavventure e i fuori programma che rendono un viaggio indimenticabile!

Le mie nominate

Quando sono stata nominata da Valeria e mi ha spiegato che avrei dovuto nominare a mia volta un profilo il mio pensiero è andato subito a Jessica e Roberta di Jimo Travel Planning.

Ci siamo conosciute su Instagram e siamo entrate immediatamente in sintonia. Sono tra i profili che seguo più volentieri; i loro post e articoli sono sempre originali e interessanti.

Più che travel blogger, Jessica e Roberta sono delle travel planner che creano servizi di consulenza viaggio e itinerari su misura. Creano anche dei particolarissimi itinerari a tema e sono delle ragazze super creative e piene di idee. Quello che fanno loro è quello che sogno di fare da tempo e per me sono quindi di grandissima ispirazione!

Le mie domande

Ecco quindi le mie domande per voi!

  • Qual è secondo voi la sfida più grande per un travel planner?
  • Dove trovate le idee e l’ispirazione per i vostri itinerari a tema?
  • C’è un itinerario che avete creato di cui andate particolarmente fiere?
  • Qual è il luogo che avete visitato che vi ha colpito di più?
  • C’è un viaggio che desiderate tanto fare e non avete ancora fatto?

Concludo ringraziando ancora Valeria per avermi nominata e non vedo l’ora di leggere le risposte di Jessica e Roberta!