COSA VEDERE A ZURIGO: ITINERARIO E INFORMAZIONI UTILI DI VIAGGIO

Cosa vedere a Zurigo: su un ponte osservando il panorama di Zurigo e il lago

Questo articolo potrebbe contenere dei link di affiliazione, il che significa che potrei ricevere una commissione a nessun costo aggiuntivo per te se effettui un acquisto tramite un link sul mio sito. Leggi l’informativa completa per maggiori informazioni.

Cosa vedere a Zurigo: un itinerario lungo i punti di interesse della città con informazioni utili su come raggiungere il centro dall’aeroporto, come spostarsi, dove parcheggiare, dove mangiare e dove dormire.

Cioccolata. Orologi. Cioccolata. Banche. Cioccolata. Coltellini. Cioccolata.

Queste sono le immagini della Svizzera che ho sempre avuto in mente prima di partire per Zurigo.

Ora che sono tornata ne aggiungo un’altra. Soldi! Tanti soldi!

Appena metti piede a Zurigo (dopo un bellissimo atterraggio oltre le Alpi e gli enormi laghi svizzeri se arrivi in aereo) ti rendi conto di quanto sia cara questa città.

Troppo cara.

E Zurigo è la prima ad ammetterlo. Infatti se traduci il suo nome “Zu-rich” dal tedesco esce fuori proprio “troppo-ricco“.

Insomma è Zurigo stessa ad avvertirti in anticipo, del tipo “guarda se vuoi vieni pure però ti avverto eh, sono troppo cara, poi non dire che non te lo avevo detto”.

Fatta questa premessa, che mi sembra d’obbligo, entriamo nel vivo di questo articolo e scopriamo cosa c’è da vedere a Zurigo.

COSA VEDERE A ZURIGO.

Possiamo dividere il nostro itinerario attraverso le cose da vedere a Zurigo in due parti: una lungo la sponda sinistra del fiume Limmat e l’altra lungo la sponda destra.

COSA VEDERE A ZURIGO LUNGO LA SPONDA SINISTRA DEL FIUME LIMMAT.

HAUBTAHNHOF, LA STAZIONE CENTRALE.

Iniziamo il nostro percorso da Haubtbahnhof, la stazione centrale di Zurigo.

Il Guardian Angel a Hautbahnhof, la stazione centrale di Zurigo

Questa simpatica signora un po’ paffutella e colorata che pende dal soffitto della stazione è il Guardian Angel, opera della scultrice Niki de St-Phalle.

Dalla stazione centrale il tuo itinerario può prendere varie direzioni.

Da qui infatti puoi prendere il trenino per raggiungere Uetliberg, un monte che regala splendide vedute su Zurigo e le Alpi.

Oppure uscire dalla stazione e visitare il Landesmuseum, il Museo Nazionale Svizzero e prendere un battello dal molo del parco del museo per fare una piacevole crociera sul lago.

O iniziare a camminare lungo Bahnhofstrasse, la via principale dello shopping di Zurigo.

Io e i miei genitori abbiamo deciso di iniziare con un viaggetto in treno per raggiungere Uetliberg e dare un’occhiata a questa bella città dall’alto.

IL MONTE UETLIBERG.

Dopo un breve viaggio in treno arriviamo alla stazione di Uetliberg che si trova a 814 metri sopra il livello del mare.

Per arrivare al punto panoramico devi seguire le indicazioni verso Uto Kulm, un elegante hotel a circa 10 minuti di cammino dalla stazione.

Hotel Uto Kulm a Uetliberg

Qui si trova una terrazza panoramica dove puoi vedere dei panorami meravigliosi di Zurigo, il suo lago e le vette innevate delle Alpi.

Panorama di Zurigo, lago e Alpi dal monte Uetliberg

Nella stessa area della terrazza c’è anche una torretta panoramica ma è un po’ “na sola” come diciamo noi a Roma. Ti fanno arrivare fino a metà dove a sorpresa trovi dei tornelli. Se vuoi proseguire devi inserire delle monetine per aprire i tornelli, altrimenti devi tornare indietro.

Torretta panoramica di Uetliberg

Dai su Zurigo fai la seria! Non mi sembra proprio che tu ti trova nella condizione di dover chiedere l’elemosina!

Riprendiamo il treno e scendiamo verso la stazione di Zurigo. Uscendo dalla stazione ci troviamo davanti il Landesmuseum, il Museo Nazionale Svizzero.

LANDESMUSEUM, IL MUSEO NAZIONALE SVIZZERO.

Il Museo Nazionale Svizzero mi ricorda un po’ quei castelli degli orrori che si trovano nei parchi giochi.

Il Museo Nazionale Svizzero di Zurigo

L’architetto Gustav Gull si ispirò infatti ai castelli medievali francesi e inglesi quando nel 1892 costruì l’edificio del museo.

Facciata del Landesmuseum, il Museo Nazionale Svizzero di Zurigo

Il museo ospita un’ampissima collezione della storia e della cultura del paese dalla Preistoria ai giorni nostri. Purtroppo noi non abbiamo tempo di visitarlo e siamo costretti a rimandare la visita a un nostro prossimo ritorno a Zurigo.

Ma ecco per te alcune informazioni sugli orari e prezzi.

Prezzi Landesmuseum:

  • Adulti: CHF 10. Bambini sotto i 16 anni: ingresso gratuito.
  • Compreso nella Zurich Card.

Orari di Apertura Landesmuseum:

  • Martedì – Domenica 10:00 – 17:00; Giovedì 10:00 – 19:00
  • Giorni di Chiusura: Tutti i Lunedì; 9 Settembre 2019
  • Aperture Speciali: Clicca qui per maggiori informazioni

GIRO IN BATTELLO SUL LAGO DI ZURIGO.

Dal molo del parco del museo, a Bahnhofquai, puoi prendere un battello e fare una bella crociera lungo il fiume Limmat e sul lago di Zurigo.

L’altro punto principale di imbarco è Bürkliplatz, nel punto in cui il fiume sfocia nel lago.

Crociera in battello sul lago di Zurigo

Noi abbiamo preferito imbarcarci da Bahnhofquai anche perché quando siamo arrivati non c’era nessuno in fila!

Le partenze cambiano in base al periodo dell’anno quindi ti conviene dare un’occhiata al sito di River Limmat Cruises per gli orari precisi.

Prezzi Battello:

  • Adulti: CHF 8.80. Bambini dai 6 ai 16 anni: CHF 4.40. Bambini sotti i 6 anni: ingresso gratuito.
  • Compreso nella Zurich Card.

Sulle banchine si trovano vari stabilimenti, tra cui uno solo per donne. D’estate il lago di Zurigo diventa i Caraibi degli svizzeri e le banchine sono affollatissime. Ed improvvisamente è costumini, remi e cani in salvagente!

Cane in salvagente su una tavola a remi sul lago di Zurigo

BAHNHOFSTRASSE, LA STRADA DELLO SHOPPING.

Come ti ho accennato poco fa, da Haubtbahnhof parte il lungo viale alberato di Bahnohftrasse, la strada principale dello shopping di Zurigo.

Bahnhofstrasse di Zurigo

Ho notato che più ti allontani dalla stazione e più i negozi si fanno costosi.

Si parte infatti dagli umili Mango, Zara e H&M per poi arrivare agli inavvicinabili Louis Vuitton, Tiffany e Gucci. Una vera e propria staffetta dello shopping!

Non so te, ma io mi fermerei alla parte “poraccia” del viale (anche se ammetto che usare il termine “poraccia” a Zurigo mi suona paradossale) e girerei a sinistra all’altezza dell’osservatorio Urania per raggiungere Schipfe.

Cupola dell'osservatorio Urania di Zurigo
Osservatorio Urania

SCHIPFE.

Quartiere Schipfe di Zurigo

Schipfe è un carinissimo quartiere lungo il fiume Limmat ai piedi della collina di Lindenhof.

Scorci sul fiume Limmat dal quartiere Schipfe

Qui nel Medioevo attraccavano le barche cariche di merci e il termine “Schipfe” significa proprio “tirare le barche a riva”.

Passeggiare lungo il fiume Limmat a Schipfe

Passeggiare a Schipfe lungo i vari scorci del Limmat, i negozietti, le casette antiche e i ristorantini sul fiume è veramente piacevole.

Passeggiata nel quartiere Schipfe

COLLINA LINDENHOF.

Da Schipfe andiamo su per una scalinata per arrivare a Lindenhof, una bella collina panoramica.

Questa collina è stata protagonista di diversi eventi storici. Sede di un insediamento celtico e successivamente di un castello romano, Lindenhof è anche il luogo in cui il nipote di Carlo Magno fece costruire il palazzo reale. Inoltre nel 1798 si tenne a Lindenhof il giuramento sulla costituzione elvetica.

Oggi non ci sono resti storici visibili per cui non ci rimane che lasciarci andare alla nostra fantasia per immaginare come Lindenhof appariva una volta.

Quello che invece riusciamo a vedere senza dover ricorrere alla nostra fantasia (o agli stupefacenti) è lo stupendo panorama sul fiume di Zurigo e sui monumenti della sponda opposta.

Panorama di Zurigo dalla collina Lindenhof

AUGUSTINERGASSE.

Scendiamo dalla collina e continuiamo il nostro cammino lungo la sponda sinistra del Limmat.

Ci addentriamo ora verso Augustinergasse, uno dei vicoli della zona pieni di casette colorate con bovindi e di bandiere.

Casette colorate e bandiere di Augustinergasse a Zurigo

E di cantieri!

Per carità, capisco che qui l’economia deve girare e si deve costruire, fare, cambiare però uffa! Noi poveri esploratori siamo costretti a fare la gincana tra botole e pedane senza neanche ricevere un premio finale!

Tra uno slalom e l’altro arriviamo a Augustinerkirche, una chiesa gotica costruita nel 1270 per una comunità di monaci agostiniani.

Campanile di Augustinerkirche di Zurigo

ST. PETER KIRCHE.

Arriviamo ora in uno dei simboli di Zurigo: il campanile della St. Peter Kirche, la chiesa più antica della città, costruita nell’857.

Il campanile della St. Peter's Kirche di Zurigo

Il quadrante dell’orologio è il più grande d’Europa! Il suo diametro misura 8,7 metri e la lancetta dei minuti è lunga 4 metri. Insomma a Zurigo i ritardatari non hanno proprio scuse!

L’interno della chiesa è caratterizzato dal bianco delle vistose decorazioni in stucco.

Decorazioni in stucco dell'interno di St. Peter's Kirche di Zurigo

Orari di Apertura St. Peter Kirche:

  • Lunedì – Venerdì 8:00 – 18:00
  • Sabato 8:00 – 16:00
  • Domenica 11:00 – 17:00

FRAUMÜNSTER.

La Fraumünster Kirche è un altro monumento iconico di Zurigo.

La Fraumunster Kirche di Zurigo

Ma per osservare l’attrattiva più importante della chiesa bisogna visitare il suo interno.

Fraumünster è infatti famosa per le 5 vetrate di Chagall del presbiterio. Ogni vetrata ha un colore dominante (arancione, blu, verde, giallo, rosso) e rappresenta diversi temi biblici.

Purtroppo non si possono fare fotografie all’interno della chiesa e noi ubbidiamo umilmente alle regole svizzere!

Orari di Apertura Fraumünster:

  • Novembre – Febbraio: Tutti i Giorni 10:00 – 17:00
  • Marzo – Ottobre: Tutti i Giorni 10:00 – 18:00

Prezzi Fraumünster:

  • Adulti: CHF 5. Bambini sotto i 16 anni: ingresso gratuito.
  • Non compreso nella Zurich Card.
  • Audioguida compresa.

PARADEPLATZ.

Prendiamo ora una delle stradine che sbucano su Bahnhofstrasse nel punto in cui la via si apre in Paradeplatz.

Cioccolateria Sprüngli e la banca Crédit Suisse a Paradeplatz

Il nome della piazza deriva dalle parate militari che si svolgevano una volta in questa zona.

Probabilmente ti risulterà un po’ difficile immaginarla così, ma un tempo questa piazza era un mercato di bestiame!

Oggi Paradeplatz è il crocevia di diverse linee di tram e qui si trovano eleganti edifici tra cui la cioccolateria Sprüngli e la banca Crédit Suisse.

BÜRKLIPLATZ.

Percorriamo Bahnhofstrasse fino alla fine e arriviamo a Bürkliplatz.

Se ancora non hai preso il battello, puoi farlo da qui e partire per una bella crociera sul lago.

Oppure rilassarti su una panchina e goderti il bel panorama sul lago e sulle Alpi insieme alle simpatiche paperelle e agli eleganti cigni.

Cigni a Burkliplatz di Zurigo

COSA VEDERE A ZURIGO LUNGO LA SPONDA DESTRA DEL FIUME LIMMAT.

Se per la sponda sinistra siamo partiti dal punto più a nord, per quella destra iniziamo invece il nostro itinerario dal punto più a sud: il parco Zürichhorn.

IL PARCO ZÜRICHHORN E IL GIARDINO CINESE.

Il parco Zürichhorn è una grande area verde con sculture moderne che si trova oltre la bella strada pedonale che percorre il lungolago.

Sculture del parco Zurichhorn

Noi ci siamo ritrovati a passeggiare nel parco in una bella domenica d’estate in cui il parco brulicava di persone.

La cosa che ci ha fatto particolarmente sorridere è che la gente del posto si cucina la carne in dei mini barbecue portatili! Geniale!

Gente del posto che cuoce la carne nei mini barbecue portatili al parco Zurichhorn

Nel parco si trova anche un giardino cinese donato dalla città di Kunming, gemellata con Zurigo, che purtroppo noi abbiamo trovato chiuso.

Quindi siamo riusciti giusto a strappare una foto dell’ingresso attraverso le sbarre.

Ingresso del giardino cinese di Zurichhorn

Orari di Apertura Giardino Cinese:

  • 16 Marzo – 20 Ottobre: Tutti i Giorni 11:00 – 19:00
  • 21 Ottobre – 15 Marzo: Chiuso

Prezzi Giardino Cinese:

  • Adulti: CHF 4. Bambini 6-14 anni: CHF 1. Bambini sotto i 6 anni: ingresso gratuito.
  • Non compreso nella Zurich Card.

TEATRO DELL’OPERA.

Dopo una piacevole passeggiata sul lungolago arriviamo di fronte all’elegante edificio del Teatro dell’Opera.

Teatro dell'Opera di Zurigo

Il Teatro dell’Opera fu costruito in stile neobarocco nel 1891 e presenta balletti e opere di fama internazionale.

Lasciamo ora il lungolago e iniziamo a passeggiare lungo il fiume su una strada che si chiama appunto Limmatquai, il “LungoLimmat” per dirla alla nostrana.

Il primo punto di interesse che troviamo venendo da sud è la Wasserkirche.

WASSERKIRCHE, LA CHIESA DELL’ACQUA.

La Wasserkirche, la Chiesa dell’Acqua, ha questo nome perché originariamente si trovava su un’isola che è stata poi unita alla sponda destra del Limmat contestualmente alla costruzione del Limmatquai nel 1839.

Wasserkirche di Zurigo

La chiesa fu costruita nel X secolo sul luogo in cui Felice e Regula, i santi patroni di Zurigo, vennero martirizzati per la loro fede cristiana ai tempi della persecuzione dei Romani.

Orari di Apertura Wasserkirche:

  • Mercoledì – Venerdì 12:00 – 15:00
  • Sabato – Domenica: 12:00 – 17:00

Accanto alla chiesa si trova l’Helmhaus, un palazzo che ospita mostre d’arte moderna.

GROSSMÜNSTER, IL DUOMO DI ZURIGO.

I poveri Felice e Regula, dopo essere stati martirizzati, si sono diretti alla collina dove oggi sorge la Grossmünster, portando le loro teste tra le braccia.

Quando ho letto questa frase su una guida turistica di Zurigo sono rimasta un po’ perplessa. Rileggo. Felice e Regula. Morti. Camminano. Le loro teste tra le braccia. C’è decisamente qualcosa che non mi torna!

Ma questo è ciò che narra la leggenda!

Nel IX secolo poi Carlo Magno fondò la Grossmünster, la Grande Chiesa, sul luogo dove si trovavano i sepolcri di Felice e Regula.

All’interno della cripta della chiesa puoi vedere la grande statua dell’imperatore.

Statua di Carlo Magno nella Cripta della Grossmunster

Questa statua, prima di essere stata trasferita nella cripta, si trovava in una delle torri della chiesa, dove oggi al suo posto è stata messa una copia.

Se guardi bene la trovi in questa foto:

Copia della statua di Carlo Magno nella torre della Grossmunster
Trova Carlo

L’interno della chiesa è abbastanza spoglio, come d’altronde tutte quelle chiese che, dopo la Riforma protestante, sono state private delle loro decorazioni interne e delle immagini sacre.

Ma Grossmünster è nota più che altro per le sue torri gemelle che si possono vedere pressoché in qualsiasi punto di Zurigo e definiscono lo skyline della città.

Le torri gemelle della Grossmunster

Orari di Apertura Grossmünster:

  • Novembre – Febbraio: Tutti i Giorni 10:00 – 17:00; Domenica: Apertura dopo la Messa
  • Marzo – Ottobre: Tutti i Giorni 10:00 – 18:00; Domenica: Apertura dopo la Messa

RATHAUS, IL MUNICIPIO DI ZURIGO.

Passeggiando su Limmatquai arriviamo di fronte al Rathaus, il municipio di Zurigo, riconoscibile dai leoni d’oro che ornano la porta principale.

Rathaus, il municipio di Zurigo

L’edificio poggia sui dei pali immersi nell’acqua e la facciata è decorata con maschere e busti.

Vicino il Rathaus puoi osservare anche dei bellissimi palazzi, portici, casette e ristoranti.

RINDERMARKT E NEUMARKT.

Da Limmatquai prendiamo una traversa e ci facciamo una bella passeggiata lungo Rindermarkt e Neumarkt, due stradine con dei bei negozi di design e boutique artigianali.

La stradina di Rindermarkt a Zurigo

Le due stradine si uniscono in una piazzetta dove si trova l’Haus zum Rech, una casa antica che ospita l’archivio comunale.

Piazzetta di Zurigo dove si uniscono Rindermarkt e Neumarkt

Una volta percorsa tutta Neumarkt, potresti fare una deviazione a destra verso la Kunsthaus, il Museo d’Arte.

La Kunsthaus di Zurigo

Noi non siamo entrati ma se tu hai abbastanza tempo puoi visitare la maggiore galleria d’arte della Svizzera che espone diversi capolavori dei pittori olandesi, alcune opere di Munch, Chagall, Giacometti e vari dipinti dell’impressionismo e post impressionismo.

Prezzi Kunsthaus:

  • Adulti: CHF 16. Bambini sotto i 16 anni: ingresso gratuito.
  • Mercoledì: ingresso gratuito.
  • Compreso nella Zurich Card.

Orari di Apertura Kunsthaus:

  • Martedì, Venerdì, Sabato, Domenica: 10:00 – 18:00;
  • Mercoledì – Giovedì 10:00 – 20:00
  • Giorni di Chiusura: Tutti i Lunedì

IL QUARTIERE NIEDERDORF.

Ritorniamo verso Limmatquai e iniziamo a percorrere Niederdorfstrasse, la strada centrale di Niederdorf, quartiere animato di Zurigo pieno di vicoletti acciottolati.

I ristoranti di Niederdorf

In questa zona trovi un’ampia selezione di ristoranti che propongono i piatti tradizionali, diversi alberghi e piccoli negozi locali.

LA FUNICOLARE POLYBAHN.

Eccoci arrivati alla Funicolare Polybahn, l’ultima tappa del nostro itinerario di Zurigo.

La funicolare Polybahn

Siamo ormai tornati all’altezza della stazione centrale, situata sulla sponda opposta del fiume.

Prendiamo la simpaticissima funicolare rossa, in funzione niente po’ po’ di meno che dal 1889, per raggiungere in meno di due minuti la terrazza del Politecnico Federale di Zurigo.

Il politecnico federale di Zurigo

Dalla terrazza puoi vedere il bel panorama di Zurigo, un punto perfetto per salutare la bellissima “Troppo Ricca”.

Panorama di Zurigo dalla terrazza Polybahn

ALCUNE INFORMAZIONI UTILI SU ZURIGO.

COME ARRIVARE AL CENTRO DI ZURIGO DALL’AEROPORTO.

Il modo più semplice ed economico per arrivare al centro di Zurigo (stazione centrale) è con il tram n. 10.

Il tragitto dura circa 30 minuti e il biglietto per la singola tratta costa CHF 4.40.

Oppure puoi prendere il treno che collega l’aeroporto alla stazione centrale in 10 minuti per CHF 6.80.

COME SPOSTARSI A ZURIGO.

Zurigo è attraversata da una fitta rete di tram che offre un servizio efficientissimo e puntuale. Avevi dubbi?

Il biglietto singolo per 1 o 2 zone ha una validità di 60 minuti e costa CHF 4.40. Il costo del biglietto aumenta in base al numero di zone percorse.

Dai un’occhiata al sito della ZVV per i dettagli sulle tariffe e per scaricare la mappa delle zone (il centro si trova nella zona 110).

Esiste anche un biglietto “veloce” che costa CHF 2.70 per gli spostamenti brevi di 30 minuti all’interno della stessa zona.

Il pass di 24 ore costa CHF 8.80 per 1 o 2 zone.

Se hai intenzione di visitare qualche museo, di prendere il battello e il treno per Uetliberg, un’opzione conveniente per te è sicuramente la Zurich Card.

La Zurich Card costa CHF 27 per 24 ore o CHF 53 per 72 ore e comprende l’intera rete di trasporto pubblico e ferroviario attraverso diverse zone della città (incluso il treno da e per l’aeroporto), le crociere in battello, l’ingresso gratuito in diversi musei e vari sconti.

Clicca qui per maggiori informazioni sulla Zurich Card.

DOVE PARCHEGGIARE A ZURIGO.

Se ti sposti in auto non potrai fare a meno di notare che i parcheggi sono carissimi!

Ma non preoccuparti. Ho la soluzione!

Noi abbiamo trovato un parcheggio fantastico a un ottimo prezzo.

L’indirizzo preciso è Uni Irchel Winterthurerstrasse 181 Zurich, ZH 8057 ed è un parcheggio interrato a pochi passi della fermata Universität Irchel, servita dal tram 9 e 10.

I primi 15 minuti sono gratuiti.

La prima ora di parcheggio costa solo CHF 2 e ogni ora aggiuntiva CHF 1.50.

Inoltre il parcheggio si trova accanto al bellissimo Irchelpark, un parco di ben 32 ettari con tantissimi percorsi per correre e per andare in bici.

DOVE MANGIARE A ZURIGO.

La zona per eccellenza dei ristoranti è sicuramente Niederdorf, dove trovi un’ampia scelta di locali.

Ci sono anche molti ristoranti a Schipfe e lungo il Limmatquai.

Tra i piatti tradizionali imperdibili c’è sicuramente la fonduta e la raclette. Considera che questi sono piatti quasi esclusivamente invernali, per cui potresti avere difficoltà ad incontrarli fuori stagione.

Ci sono dei ristoranti di fonduta che sono addirittura chiusi per l’intero periodo estivo e primaverile.

Noi non siamo andati ma a quanto pare la fonduta del ristorante Gmuetliberg di Uetliberg è una delle migliori, e inoltre la location in un bel chalet di montagna è molto suggestiva.

La raclette invece, anche se è un piatto invernale come la fonduta, è più facile da trovare d’estate.

Noi l’abbiamo mangiata alla Raclette Factory di Niederdorf e la consigliamo sicuramente.

La Raclette Factory di Zurigo

La cosa che ci è piaciuta di più è che puoi scegliere delle mini porzioni (una sorta di tapas delle raclette) e provare così diversi tipi di raclette.

Inoltre i prezzi sono assolutamente abbordabili, contrariamente alla maggior parte dei ristoranti di Zurigo.

DOVE DORMIRE A ZURIGO.

Non credo che questa notizia ti stupirà particolarmente ma indovina un po’? Gli alberghi a Zurigo sono molto cari! Notizia sconvolgente vero?

Noi abbiamo dormito a Winterthur perché in una posizione strategica rispetto ai nostri spostamenti in Svizzera.

Ma se vuoi dormire a Zurigo ecco una mappa degli alloggi disponibili.

Booking.com

La puoi confrontare con la mappa del mio itinerario tra le cose da vedere a Zurigo per trovare più facilmente l’alloggio più vicino ai punti di interesse.

Siamo arrivati alla fine di questo articolo. Spero che il mio itinerario tra le cose da vedere a Zurigo ti sia piaciuto.

In particolare spero che le mie informazioni ti siano utili a contenere un po’ i costi e che ti aiutino a rendere questa “Zu-rich” un po’ meno “rich”!

Guarda anche:

WINTERTHUR: UN GIRETTO NELL’AREA PEDONALE PIÙ GRANDE DELLA SVIZZERA

Cosa vedere a Zurigo | Itinerario lungo i punti di interesse della città con informazioni utili su come raggiungere il centro dall\'aeroporto, come spostarsi, dove parcheggiare, dove mangiare e dove dormire. #Zurigo #ZurigoCosaVedere #ZurigoSvizzera #TravelBlog

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.