COSA VEDERE A TALLINN

Cosa vedere a Tallinn: panorama sulla città

Questo articolo potrebbe contenere dei link di affiliazione, il che significa che potrei ricevere una commissione a nessun costo aggiuntivo per te se effettui un acquisto tramite un link sul mio sito. Leggi l’informativa completa per maggiori informazioni.

Cosa vedere a Tallinn: itinerario a piedi alla scoperta della capitale dell’Estonia, ideato soprattutto per chi visita Tallinn in crociera e ha poche ore a disposizione.

Tallinn è stata da sempre la città che più desideravo visitare, insieme a San Pietroburgo.

Sì mi rendo conto che “non vedo l’ora di vedere Tallinn” non è un sogno molto comune ma ricordo che quando ero piccola avevo trovato questa meravigliosa città in un catalogo e me ne ero subito innamorata.

E ora che finalmente l’ho vista di persona posso dire che la amo ancora di più!

Ma cos’ha di così tanto speciale e magico questa piccola città? Te lo faccio scoprire in questo articolo sulle cose da vedere a Tallinn.

PERCHÉ VISITARE TALLINN?

Molti turisti finiscono a Tallinn un po’ per caso, perché di solito è tappa delle crociere sul Baltico.

Io ho scelto questo viaggio in crociera proprio per Tallinn!

Ecco l’itinerario della mia crociera:

  • Stoccolma
  • Kiel (Germania)
  • Tallinn
  • San Pietroburgo
  • Helsinki

Con una sola crociera ho realizzato il sogno di vedere le due città che ho sempre desiderato conoscere: Tallinn e San Pietroburgo.

Ma teniamoci l’entusiasmo per San Pietroburgo per il prossimo articolo. Qui parliamo di Tallinn.

Tallinn è una meravigliosa piccola città dell’Estonia con uno stupendo centro storico medievale. Abbiamo una parte alta, chiamata Toompea, che racchiude la famosa cattedrale ortodossa di Alexander Nevsky e terrazze che regalano stupendi panorami sulla città, e una parte bassa, chiamata All-inn, circondata da mura medievali.

Il simbolo di Tallinn sono i bastioni con le torri in pietra ricoperte dal caratteristico cono arancione.

Uno dei bastioni tipici di Tallinn

Tallinn è la capitale più piccola d’Europa e il suo meraviglioso centro storico è diventato Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO nel 1997.

Insomma Tallinn è un vero e proprio gioiellino.

Vediamo quindi in dettaglio quali sono le cose da vedere a Tallinn.

COSA VEDERE A TALLINN IN CROCIERA.

Se anche tu visiterai Tallinn perché tappa di una crociera, probabilmente avrai poche ore a disposizione per vedere la città. Ma non preoccuparti! Tallinn è così piccola che ti bastano sicuramente.

Ovviamente puoi prendere parte alle escursioni organizzate in nave ma è veramente semplice visitare Tallinn in maniera indipendente.

E allora iniziamo subito con un bell’itinerario tra i punti di interesse della città.

COSA VEDERE A TOOMPEA: LA PARTE ALTA DI TALLINN.

Come ti dicevo, Tallinn è divisa in due parti: Tallinn alta e Tallinn bassa.

Il nostro itinerario inizia con la parte alta della città, chiamata Toompea.

La collina Toompea è il luogo in cui è nata Tallinn. Secondo la leggenda la collina sarebbe la tomba del condottiero Kalev costruita con le pietre ammassate dalla moglie Linda.

In un piccolo parco fuori l’ingresso della rocca di Toompea si trova la statua di Linda.

Statua di Linda sulla collina di Toompea

IL CASTELLO DI TOOMPEA.

Il castello di Toompea è una fortezza che domina la collina di Toompea e attualmente ospita il Parlamento dell’Estonia.

Il Parlamento dell'Estonia sulla collina Toompea di Tallinn

Oggi possiamo vedere solo una parte delle mura e tre torri, compreso quello spilungone di Ermanno il Lungo, alto 46 metri, su cui svetta la bandiera estone.

La torre di Ermanno il Lungo di Tallinn

LA CATTEDRALE DI ALEKSANDER NEVSKY.

Di fronte al Parlamento si trova l’attrazione più famosa di Toompea, se non di tutta Tallinn, la meravigliosa cattedrale ortodossa di Aleksander Nevsky.

La facciata della Cattedrale di Alexander Nevsky di Tallinn

Che dire? Mi sono veramente emozionata di fronte a queste cupolette che sognavo così tanto di vedere!

Ma per comprendere un attimo meglio il contesto di questa chiesa facciamo una breve parentesi storica.

Lo zar Alessandro III ordinò la costruzione della cattedrale dedicandola a Aleksander Nevsky, un eroe russo, come ringraziamento per essere sopravvissuto a un incidente ferroviario nel 1888.

Un po’ per sfida (anzi leviamo un po’) la chiesa ortodossa è stata costruita proprio di fronte al Parlamento e alla statua di Martin Lutero, per mandare un chiaro messaggio di potere ai luterani.

Diciamo che ad alcuni abitanti di Tallinn la cattedrale non è che sia piaciuta tantissimo, perché la collegavano alla dominazione russa. E quindi questa bella chiesa con le sue simpatiche cupole a cipolla ha portato a non poche polemiche tra gli estoni, che erano arrivati addirittura a chiederne la distruzione nel 1924.

Ma che dire? Ogni monumento in fondo ha la sua storia, e questo è sicuramente uno dei più importanti di Tallinn. E gli estoni stessi, riconoscendo il grande valore storico e artistico di questa meravigliosa chiesa, alla fine ci hanno fatto anche pace! Evviva!

E dopo questa bella parentesi storica, andiamo a visitare l’interno della cattedrale. L’ingresso è gratuito!

Interno della Cattedrale Alexander Nevsky di Tallinn

TERRAZZA PANORAMICA DI PATKULI.

Addentriamoci ora nel cuore della città alta di Tallinn girovagando un po’ tra le meravigliose stradine di Toompea. Passeremo davanti la cattedrale luterana di Toompea, la chiesa più antica di Tallinn.

Esterno della Cattedrale di Toompea

Continuiamo a camminare fino ad arrivare alla terrazza panoramica di Patkuli, che si trova oltre questo arco.

Arco che porta a Patkuli, la terrazza panoramica di Tallinn

Da qui puoi vedere un meraviglioso panorama sulla città bassa di Tallinn e il Mar Baltico.

Panorama di Tallinn dalla terrazza Patkuli

Se riesci a schivare i vari selfie stick, dai pure libero sfogo alle tue doti fotografiche. Il panorama è veramente spettacolare!

GAMBA CORTA E GAMBA LUNGA.

Scendiamo ora verso la parte bassa di Tallinn. Possiamo farlo in due modi, percorrendo la Gamba Corta o la Gamba Lunga.

“In che senso?” probabilmente ti starai chiedendo alla Verdone.

Gamba Corta (Lühike Jalg) e Gamba Lunga (Pikk Jalg) non sono altro che i nomi dei passaggi che collegano Toompea alla parte bassa di Tallinn. Uno dei due è una scorciatoia, vediamo se indovini quale!

Grande suspence…

Gamba Corta esatto! Sei un genio!

Gamba Corta, oltre ad essere la strada più corta, rappresenta anche l’unico accesso pedonale alla città bassa, che puoi raggiungere passando per il Giardino del Re di Danimarca, il luogo dove si erano accampati i danesi prima di conquistare Toompea nel 1219.

Scale ripide del passaggio Gamba Corta di Tallinn

Lungo il cammino su ripide scale ci ritroveremo davanti a una torre che si dice sia infestata dai fantasmi. Uuuuuuhhhh!

Gamba Lunga rappresenta invece l’accesso principale alla città bassa, ed è stata costruita con lo scopo di creare un collegamento diretto tra Toompea e il porto.

Passaggio Gamba Lunga di Tallinn

Puoi scegliere quindi uno dei due passaggi per scendere alla città bassa. Ma perché scegliere se puoi farli entrambi?

Ti consiglio magari di percorrere la Gamba Lunga per prima perché risalire per la Gamba Corta è un po’ più faticoso!

COSA VEDERE NELLA PARTE BASSA DI TALLINN.

Eccoci quindi nella parte bassa di Tallinn, circondata da quasi 2 chilometri di mura medievali.

Come ti dicevo all’inizio di questo articolo, la particolarità di Tallinn sono appunto i bastioni delle mura (alte 16 metri) con le torri ricoperte dai caratteristici tetti arancioni che nel Medioevo proteggevano le città.

Al tempo esistevano ben 46 torri, ma oggi ne possiamo osservare una ventina. Nonostante ci siamo persi qualche torre per strada, le mura medievali di Tallinn sono tra le meglio conservate in Europa.

In particolare ti consiglio di andare a vedere il tratto che collega le torri Kuldjala, Sauna e Nunna. Oltre ad essere la parte più bella delle mura di Tallinn, questo tratto ospita un museo che comprende la camminata sulla cinta muraria da dove puoi vedere un bel panorama sulle torri.

Le torri Kuldjala, Sauna e Nunna delle mura medievali di Tallinn

RAEKOJA PLATS, LA PIAZZA DEL COMUNE.

Iniziamo la visita della città vecchia da una delle piazze più carine nel Nord Europa: Raekoja Plats, la Piazza del Comune, luogo di mercato già dall’Undicesimo secolo.

L'edificio del Municipio di Tallinn al centro di Raekoja Plats

Nella piazza spicca la lunga torre del Municipio, sormontata dalla banderuola del Vecchio Tommaso, il custode di Tallinn.

La piazza è protagonista di tantissimi eventi durante l’anno. In estate e in primavera ospita festival, fiere e concerti, mentre a dicembre vengono allestiti i mercatini e l’albero di Natale.

Un altro edificio da vedere nella piazza è la farmacia Raeapteek, famosa per essere la farmacia più antica del mondo, fondata nel 1422. Qui si vendeva un po’ di tutto, dalle spezie al vino, dalle pietre ai dolci (soprattutto marzapane) e… ah sì! Anche medicinali!

Ingresso della Raeapteek, l'antica farmacia di Tallinn

Oggi i farmacisti sono vestiti ancora con gli abiti d’epoca. Vale la pena entrare per dare un’occhiata!

Poco distante dalla piazza, si trova la Chiesa di San Nicola, famosa soprattutto perché il museo al suo interno custodisce il dipinto della Danza Macabra di Berndt Nokte.

Campanile della Chiesa di San Nicola di Tallinn

PASSEGGIATA SULLA STRADA PIKK.

Addentrati ora nel cuore della città vecchia e incamminati lungo la strada Pikk, una delle vie più importanti di Tallinn, piena di cose da vedere.

Tra i primi edifici che puoi scorgere da Pikk, si trova la Chiesa dello Spirito Santo, monumento gotico tra i più antichi di Tallinn che porta su un lato l’orologio pubblico più antico della città.

Orologio pubblico sulla facciata della Chiesa dello Spirito Santo di Tallinn

Ma la strada è famosa soprattutto per le case dei mercanti e i palazzi che ospitavano le Gilde, le vecchie corporazioni mercantili.

Tra le più belle ci sono la Casa della Gilda Maggiore (o Grande Gilda), che ospitava i mercanti più importanti, oggi sede del Museo di Storia Estone.

Facciata della Casa della Gilda Maggiore

La Gilda di San Canuto, con le statue di San Canuto e Martin Lutero su due piedistalli sulla facciata.

Facciata della Gilda di San Canuto

E la Casa delle Teste Nere, i mercanti celibi, dedicata a San Maurizio, il moro raffigurato sulla facciata che venne ucciso per la sua fede cristiana.

Facciata della Casa delle Teste Nere

Lungo la strada Pikk incontriamo anche l’edificio dell’ex quartiere generale del KGB, dove i nemici dello stato venivano imprigionati e interrogati nel seminterrato. Le finestre erano murate in modo che dalla strada non si sentissero i rumori delle torture degli interrogatori.

E giù giù in fondo alla via troviamo la Chiesa di Sant’Olaf, la chiesa con quel suo alto campanile a punta che sbucava nel nostro bel panorama da Toompea. Ti ricordi?

PASSEGGIATA SULLA STRADA VENE.

Adesso torniamo indietro, percorrendo stavolta un’altra bellissima via di Tallinn, la strada Vene.

Vene, un tempo la via dei mercanti russi, è oggi ricca di caffè, negozi e ristoranti.

E a proposito di ristoranti, il più famoso e caratteristico è l’Olde Hansa, dove i camerieri vestiti in abiti d’epoca servono piatti tipici della cucina estone in un ambiente tutto in stile medievale. Sicuramente da provare!

Se dopo il pranzo ti è rimasto ancora un pizzico di energia, fai una piccola deviazione verso il Passaggio di Santa Caterina, parte delle rovine del vecchio convento di Santa Caterina.

Passaggio di Santa Caterina a Tallinn

Lungo il passaggio si trovano esposte delle antiche lapidi che si trovavano nel convento.

Lapidi nel Passaggio di Santa Caterina

E ora ti consiglio di chiudere mappe, cartine, telefoni, Google Maps, Waze, GPS e perderti un po’ tra le splendide stradine medievali di Tallinn. Questo è sicuramente il modo migliore per vivere in libertà questa bella giornata in questo piccolo gioiello dell’Europa del Nord.

Una volta finito il giro puoi lasciare il centro storico passando per la Porta Viru, un tempo parte del sistema difensivo delle mura di Tallinn e oggi tra i simboli della città.

Scorcio dalla Porta Viru sulla strada che porta verso il Municipio

INFO GENERALI SU TALLINN.

Lingua: Estone

Moneta: Euro

Fuso Orario: GMT +1 (come in Italia)

Paese UE: Sì

Paese Schengen: Sì

Roaming UE: Sì

DOVE DORMIRE A TALLINN.

Probabilmente se visiterai Tallinn in crociera non avrai bisogno di cercarti un posto per dormire. Ma se per caso ti venisse voglia di tornarci e dedicare più di un giorno a questa splendida città, dai pure un’occhiata alle offerte qui sotto. Io ci tornerò sicuramente!

Booking.com

Guarda anche:

COSA VEDERE A STOCCOLMA IN DUE GIORNI

COSA VEDERE A TALLINN

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.